Vinyasa è il termine per descrivere il concetto di “respiro coordinato al movimento” mentre il termine Flow significa “fluire, flusso”. La particolarità del Vinyasa flow è nella sua varietà, è uno stile che non segue un’unica regola o sequenza ma è aperto a innumerevoli possibilità coreografiche che un insegnante può inventare adattandole al livello, all’anatomia e alle caratteristiche della propria classe.
La particolarità del Vinyasa Flow sta nel’eseguire in sequenza delle posture che vengono legate l’una all’altra mediante movimenti di transizione e la sincronizzazione del respiro per creare un allenamento equilibrato di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato grado di concentrazione mentale.